menù

martedì 23 giugno 2015

MAC shopping experience aka una giornata malinconica salvata dal make up

Questa settimana per me sarà psicologicamente ed emotivamente molto dura, e la prossima lo sarà ancora di più! Quindi potrebbe capitare che io faccia shopping consolatorio per non pensare alla mia tristezza.
Ecco questo è quello che mi è successo stamattina dopo avere lasciato la pupetta con i nonni.

MAC Store

Avevo un paio di orette tutte per me così mi sono messa in macchina e sono andata al centro commerciale di Assago per dare una sbirciatina al nuovo negozio MAC che ha aperto da pochissimi giorni (grazie Misato per la segnalazione!!!!). Molti hanno storto il naso quando hanno saputo di questa apertura perchè Assago non ha un numero tale abitanti da giustificare tale decisione; ma forse non tutti sanno che quel centro commerciale è frequentato da una grandissima parte di milanesi della zona sud-est, per cui raggiungere i negozi MAC o i corner in centro è abbastanza scomodo. Quindi personalmente credo che MAC abbia fatto una mossa azzeccatissima (pensiero totalmente disinteressato! ah ah ah).

Comunque, dicevo, tra me e me ho pensato: "Vado a dare una sbirciatina al nuovo negozio e magari se c'è una MUA a disposizione provo a chiederle se mi identifica il numero per il fondotinta e il correttore che vorrei comprare da parecchio tempo".

Beh ragazze, non serve che vi dica che sono rimasta completamente rapita, vero???? Il negozio è davvero grandissimo e hanno tutto tutto tutto - vi ho già detto che hanno tutto? Sugli espositori all'ingresso che vedete in foto faceva bella mostra di sè buona parte della collezione Wash and Dry, peccato che sotto ogni articolo ci fosse una bella targhetta con la scritta ESAURITO.

Mi sono fatta un giro nel negozio per vedere tutto quello che avevano mentre aspettavo che il MUA si liberasse, e non vi dico ragazze quale  gioia per gli occhi e anche per lo spirito (ebbene si il make up mi fà questo effetto!) piano piano l'ansia e la tristezza che stamattina si erano impossessate di me si sono affievolite.

MAC In Extra Dimension

Era presente anche la collezione In Extra Dimension (i nuovi ombretti la cui formulazione ibrida ha tutte le migliori caratteristiche degli ombretti in crema, liquidi e in polvere) quasi al completo. L'ho ammirata e un pochino swatchata ma poi ho lasciato perdere rimandando anche questo acquisto all'autunno visto che ora non uso molti ombretti a causa del gran caldo.

Poi la mia attenzione è caduta sulle Pearlglide Intensive Eye Liner .... ma quanto sono belle ragazze?????
"Ok Mary concentrati sei venuta qui per un altro motivo, hai già un sacco di matite occhi!!!!!". Esigenza messa da parte per il prossimo giro ^____^

MAC pearlglide

Per fortuna è il MUA si è liberato .... ed è iniziata l'ascesa al paradiso (o al purgatorio del portafogli, dipende dai punti di vista!).

Bene ragazze, l'ora che è seguita è stato come essere nel paese dei balocchi! Il MUA, bravissimo e simpaticissimo, è stato davvero molto gentile e mi ha fatto provare un sacco di cose per permettermi di scegliere al meglio.
In pratica mi ha quasi fatto un trucco completo (in pratica non mi ha truccato solo gli occhi), fortunatamente non c'era moltissima gente e quindi mi ha spiegato un sacco di cose che io non sapevo, mi ha dato tantissimi consigli ed è stato di una gentilezza e squisitezza che quasi non ricordavo che dovrebbero essere caratteristiche usuali per le persone che lavorano in questi posti.

Prima di procedere all'applicazione del correttore e del fondo, e alla tanto agognata scoperta del colore giusto per il mio incarnato, il MUA mi ha applicato il Fast Response Eye Cream per lenire le mie ormai proverbiali occhiaie, e sul viso la base anti lucidità Oil Control Lotion.

Per quanto riguarda il correttore mi ha sconsigliato il Pro Longwear Concealer di cui ho sentito parlare tantissimo, in quanto mi ha detto che essendo abbastanza secco potrebbe evidenziare le rughette di espressione, quindi mi ha consigliato il Mineralize Concealer nella tonalità NW35. Per quanto riguarda il fondo invece mi ha consigliato lo Studio Fix Fluid di cui abbiamo provato la tonalità NW30 su una guancia e la NW35 sull'altra.

Mi guardo allo specchio e ..... ragazze, le luci che ci sono in negozio non hanno veramente pietà, si vede qualsiasi imperfezione, qualsiasi piccolo dettaglio, pori, macchie, rughette .... mammamia!!!!!
Per fortuna santo MUA mi ha tranquillizzata dicendomi che le luci sono fatte apposta per aiutare loro nell'applicazione del make up sulle clienti e mi ha accompagnata sull'uscio con lo specchio per vedere il risultato alla luce un pò più naturale. Ebbene HABEMUS tonalità esatta per la sottoscritta ^__^ Il lato con l'NW35 mostrava effettivamente uno stacco visibile con il colorito del collo, mentre l'NW30 è perfetto. Si uniforma al mio incarnato perfettamente e non si notano assolutamente segni di stacco con il collo.

Poi ho voluto completare il tutto con un bel blush e un bel rossetto. Ho chiesto di poter vedere Taupe, che mi è stato consigliato per la mia stagione armocromatica (per chi non lo sapesse sono un Autunno Soft Profondo) e Hot Tahiti che sembra anche lui andare bene per i miei colori. Quando ho visto Taupe mi si è raggelato il sangue nelle vene. Troppo smortino per i miei gusti e per la necessità di calore (e colore) che ho in questi giorni. Ovviamente i miei occhi si sono posati su un colore ben diverso, che armocromaticamente non è proprio adatto per me, ma in fondo si tratta solo di consigli no?

Quindi .... indovinate cosa ho preso?????

MAC make up session base, vico e labbra
Il lato del viso che vedete qui è quello con l'NW35 e infatti come vi dicevo si nota lo stacco con il collo.
Non fate caso agli occhi che sono rimasti struccati e ai baffetti che sono in attesa di visita dall'estetista (già programmata). Concentratevi sul rossetto! E sul blush.

Ok dopo questo sproloquio terapeutico per me e forse un pò noioso per voi vi mostro cosa ho comprato. Le mie nuove creature ^____^

MAC nuovi acquisti

Sul correttore e sul fondotinta li per li ho avuto delle perplessità, anche perchè il fondo in questo periodo non lo tollero molto visto il caldo. Devo però ammettere che durante la giornata mi sono guardata più volte allo specchio e alla fine credo che il fondotinta lo prenderò in autunno perchè, quando si asciuga bene, l'effetto che fà mi piace molto. Per il correttore il gentilissimo MUA mi ha fatto due pottini, uno del Mineralize e uno del Pro Longwear e nonostante alla fine devo dire che il Mineralize non mi dispiace come mi sta (e confermo che non evidenzia rughette, non va nelle pieghette e non secca), proverò i samples e poi deciderò.

MAC cipria opacizzante in Medium Dark

Sono invece stata subito folgorata dalla Blot Powder Pressed e l'ho acquistata al volo. Da tempo volevo una buona cipria, e poichè quello che ho sono tutte low cost, ho deciso di investire due soldini in questa meraviglia nella tonalità Medium Dark. Ha tenuto a bada la lucidità del viso tutto il giorno, e vi assicuro che oggi a Milano non faceva caldissimo ma c'era molta afa, che è ancora peggio per quelle zone del viso che solitamente tendono a lucidarsi.

MAC blush

Come vi ho già detto in altri ambiti non sono mai stata una blushomane, anzi mi sono avvicinata relativamente di recente ai blush e non ne ho moltissimi, e anche in questo caso quelli che ho sono tutti low cost quindi .... altri due soldini investiti per il bellissimo Powder Blush in Desert Rose. Cercavo qualcosa di abbastanza trasversale che si potesse abbinare a labbra quasi nude e allo stesso tempo a rossetti con colori più intensi come i rossi che sto amando tanto in questo periodo (Rouge mon amour di Nabla e Russian Red di MAC, in primis).

MAC lip base prep+prime

MAC rossetto retro matt

E infine la vera coccola della giornata, il rossetto. Non che ne avessi bisogno perchè ne ho giusto un paio!!!!!! Ma cosa c'è di meglio quando si è giù di morale se non regalarsi un bel rossetto? E poi un colore così non c'è nel mio stash (ammicca maliziosamente!).
Il colore che ho scelto è un retromatte quindi il MUA mi ha consigliato di acquistare anche il Prep+Prime Lip, che a dire il vero io avevo già puntato da tempo, nella speranza che renda più duraturi i rossetti, visto che le mie labbra sembrano mangiarsi qualsiasi cosa.

MAC rossetto Lady Danger

MAC rossetto Lady Danger

Ed eccolo qui il nuovo missile in tutto il suo splendore. Cercavo un rosso aranciato abbastanza vivo che non avesse componenti scure al suo interno e la scelta è ricaduta su lui, LADY DANGER. In realtà avrei dovuto provare anche Hot Tahiti ma quando ho visto Lady Danger sulle mie labbra ho pensato che era proprio quello di cui avevo bisogno oggi e che non me ne sarei separata per provare un colore più scuro e decisamente più invernale.
Al rossetto il MUA ha abbinato la matita Redd che devo ammettere ci sta davvero benissimo, ma siccome temevo di avere già qualcosa di simile ho preferito soprassedere e magari, in caso contrario provvedere in futuro all'acquisto.


Ed infine, come vi dicevo, il MUA è stato così gentile da farmi due pottini con il Pro Longwear Concealer e uno il Mineralize Concealer. Più mi ha fatto anche un pottino con la Prep+Prime CC spf30 in Adjust.


Vorrei raccontarvi altre mille cose di una mattinata iniziata con un pò di malinconia e che poi invece ha preso una piega diversa grazie al make up ma non voglio tediarvi oltre, quindi ditemi:
Vi piacciono i miei acquistini? Possedete qualcosa di ciò che vi ho mostrato? Come vi ci trovate?

Attendo i vostri feedback ^____^

Baci baci
LEGGI POST

domenica 21 giugno 2015

[Tips] Tutorial - Menù orizzontale a tendina (drop down menù)

Buona domenica ragazze,
oggi torniamo a parlare di blogging tips, piccoli trucchetti per rendere il vostro blog più facile da navigare, più armonioso da vedere o semplicemente per sistemare qualche piccola magagna che vi dà grattacapi da tempo.

Spesso mi chiedete come fare a inserire un menù a tendina orizzontale nei vostri blog, quindi ho deciso di fare questo piccolo tutorial, sulla scia del successo di quello che ho scritto per l'inserimento del banner relativo alla cookie policy.

Lights&Shadows Blogging Tips

Innanzitutto, come sempre, prima di mettere mano al codice HTML fate una copia di back up del vostro blog, così se doveste fare qualche piccolo pasticcio potreste sempre ripristinare la versione precedente senza fare danni.

Bene ora iniziamo a modificare il nostro codice HTML. Non abbiate paura è tutto molto semplice e se fate con calma e seguite il tutorial passo passo, anche se non siete dei tecnici, avrete il vostro bel menù a tendina.

Andate su MODELLO e poi su MODIFICA HTML.

Modificare HTML del vostro modello


Posizionatevi con il mouse sulla prima riga del codice HTML e cercate la stringa ]]></b:skin> .
Vi ricordo che per fare uscire la casella del SEARCH dovete semplicemente premere sulla tastiera contemporaneamente i tasti CTRL e F.


Come inserire il codice per il drop down menù

Immediatamente prima della stringa che avete cercato incollate il codice che trovate qui sotto:
/* Menù DropDown per Blogger */
#contatto-links {
text-shadow: 0 -1px 0 rgba(0, 0, 0, 0.3);
margin: auto;
position: relative;
width: 100%;
}
#contatto-links a {
color: #4C9FEB;
}
#contatto-links a:hover {
color: #3D85C6;
}
#menu-links {
float: right;
font-size: 12px;
margin: 4px 10px;
overflow: hidden;
text-shadow: 0 1px 0 #FFF;
}
#menu-links a {
margin-left: 7px;
padding-left: 8px;
text-decoration: none;
}
#menu-links a:first-child {
border-width: 0;
}
#main-menu {
background: -webkit-linear-gradient(#f6f6f6, #e9eaea) repeat scroll 0 0 transparent;
background: -moz-linear-gradient(#f6f6f6, #e9eaea) repeat scroll 0 0 transparent;
background: linear-gradient(#f6f6f6, #e9eaea) repeat scroll 0 0 transparent;
filter: progid:DXImageTransform.Microsoft.gradient( startColorstr='#f6f6f6', endColorstr='#e9eaea',GradientType=0 );
border-radius: 0 0 4px 4px;
border:1px solid rgba(0,0,0,0.1);
box-shadow: -1px 1px 0 rgba(255, 255, 255, 0.8) inset;
clear: both;
height: 46px;
padding-top: 1px;
}
#menu-princ {
float: left;
}
#menu-princ a {
text-decoration: none;
}
#menu-princ ul {
list-style: none;
margin: 0;
padding: 0;
}
#menu-princ > ul > li {
float: left;
padding-bottom: 12px;
}
#menu-princ ul li a {
box-shadow: -1px 0 0 rgba(255, 255, 255, 0.8) inset, 1px 0 0 rgba(255, 255, 255, 0.8) inset;
border-color: #D1D1D1;
border-image: none;
border-style: solid;
border-width: 0 1px 0 0;
color: #333333;
display: block;
font-size: 14px;
height: 25px;
line-height: 25px;
padding: 11px 15px 10px;
text-shadow: 0 1px 0 #FFF;
}
#menu-princ ul li a:hover {
background: -webkit-linear-gradient(#efefef, #e9eaea) repeat scroll 0 0 transparent;
background: -moz-linear-gradient(#efefef, #e9eaea) repeat scroll 0 0 transparent;
background: linear-gradient(#efefef, #e9eaea) repeat scroll 0 0 transparent;
filter: progid:DXImageTransform.Microsoft.gradient( startColorstr='#efefef', endColorstr='#e9eaea',GradientType=0 );
}
#menu-princ > ul > li.active > a {
background: -webkit-linear-gradient(#549e98, #548298) repeat scroll 0 0 transparent;
background: -moz-linear-gradient(#549e98, #548298) repeat scroll 0 0 transparent;
background: linear-gradient(#549e98, #548298) repeat scroll 0 0 transparent;
filter: progid:DXImageTransform.Microsoft.gradient( startColorstr='#549e98', endColorstr='#3F96E5',GradientType=0 );
border-bottom: 1px solid #2D81CC;
border-top: 1px solid #4791D6;
box-shadow: -1px 0 0 #549e98 inset, 1px 0 0 #549e98 inset;
color: #FFFFFF;
margin: -1px 0 -1px -1px;
text-shadow: 0 -1px 0 rgba(0, 0, 0, 0.3);
}
#menu-princ > ul > li.active > a:hover {
background: -webkit-linear-gradient(#499FEE, #3F96E5) repeat scroll 0 0 transparent;
background: -moz-linear-gradient(#499FEE, #3F96E5) repeat scroll 0 0 transparent;
background: linear-gradient(#499FEE, #3F96E5) repeat scroll 0 0 transparent;
filter: progid:DXImageTransform.Microsoft.gradient( startColorstr='#499FEE', endColorstr='#3F96E5',GradientType=0 );
}
#menu-princ > ul > li:first-child > a {
border-radius: 0 0 0 5px;
}
#menu-princ ul ul {
background: -webkit-linear-gradient(#F7F7F7, #F4F4F4) repeat scroll 0 0 padding-box transparent;
background: -moz-linear-gradient(#F7F7F7, #F4F4F4) repeat scroll 0 0 padding-box transparent;
background: linear-gradient(#F7F7F7, #F4F4F4) repeat scroll 0 0 padding-box transparent;
filter: progid:DXImageTransform.Microsoft.gradient( startColorstr='#F7F7F7', endColorstr='#F4F4F4',GradientType=0 );
border-radius: 5px 5px 5px 5px;
border: 1px solid rgba(0, 0, 0, 0.1);
box-shadow: 0 1px 0 #FFFFFF inset;
height: 0;
margin-top: 1px;
opacity: 0;
overflow: hidden;
width: 240px;
padding: 0;
position: absolute;
visibility: hidden;
z-index: 1;
-webkit-transition: all .5s;
-moz-transition: all .5s;
-ms-transition: all .5s;
-o-transition: all .5s;
transition: all .5s;
}
#menu-princ ul li:hover ul {
margin-top: 0\2;
height: auto;
opacity: 1;
visibility: visible;
}
#menu-princ ul ul a {
border-right-width: 0;
border-top: 1px solid #D1D1D1;
box-shadow: 0 1px 0 #FFFFFF inset;
color: #444444;
height: 24px;
line-height: 24px;
padding: 7px 12px;
text-shadow: 0 1px 0 #FFFFFF;
}
#menu-princ ul ul a:hover {
background: -webkit-linear-gradient(#549e98, #548298) repeat scroll 0 0 transparent;
background: -moz-linear-gradient(#549e98, #548298) repeat scroll 0 0 transparent;
background: linear-gradient(#549e98, #548298) repeat scroll 0 0 transparent;
filter: progid:DXImageTransform.Microsoft.gradient( startColorstr='#549e98', endColorstr='#548298',GradientType=0 );
border-top: 1px solid #4791D6;
box-shadow: -1px 0 0 #549e98 inset, 1px 0 0 #549e98 inset;
color: #FFFFFF;
text-shadow: 0 -1px 0 rgba(0, 0, 0, 0.3);
}
#menu-princ ul ul li:first-child a {
border-top-width: 0;
}
#casella-ricerca {
margin:8px 10px 0 0;
float: right;
}
#casella-ricerca form {
background: url("https://lh5.googleusercontent.com/-gdwUiD-iQug/U8e6bZk2SkI/AAAAAAAAoL0/xwmTMNN2Z0U/s15-no/ricerca.gif") no-repeat scroll 5% 50% transparent;
border: 1px solid #CCCCCC;
border-radius: 3px 3px 3px 3px;
box-shadow: 0 1px 0 rgba(0, 0, 0, 0.05) inset, 0 1px 0 #FFFFFF;
height: 26px;
padding: 0 25px;
position: relative;
width: 130px;
}
#menu-search form:hover {
background-color: #F9F9F9;
}
#menu-search form input {
color: #999999;
font-size: 13px;
height: 26px;
text-shadow: 0 1px 0 #FFFFFF;
background: none repeat scroll 0 0 transparent;
border: medium none;
float: left;
outline: medium none;
padding: 0;
width: 100%;
}
#menu-search form input.placeholder, #menu-search form input:-moz-placeholder {
color: #C4C4C4;
}

Ora cercate la riga </header> e immediatamente dopo di questa copiate il codice che trovate sotto all'immagine.

Come inserire il menù sotto all'intestazione del blog

<!-- DropDown Menu -->
<div id='contatto-links'>
<div id='main-menu'>
<nav id='menu-princ'>
<ul>
<li class='active'><a href='/'>Home</a></li>
<li><a href='#'>Elemento 1</a>
<ul>
<li><a href='#'>Secondo livello 1</a></li>
<li><a href='#'>Secondo livello 2</a></li>
<li><a href='#'>Secondo livello 3</a></li>
<li><a href='#'>Secondo livello 4</a></li>
<li><a href='#'>Secondo livello 5</a></li>
</ul>
</li>
<li><a href='#'>Elemento 2</a>
<ul>
<li><a href='#'>Secondo livello 1</a></li>
<li><a href='#'>Secondo livello 2</a></li>
<li><a href='#'>Secondo livello 3</a></li>
<li><a href='#'>Secondo livello 4</a></li>
<li><a href='#'>Secondo livello 5</a></li>
</ul>
</li>
<li><a href='#'>Elemento 3</a>
<ul>
<li><a href='#'>Secondo livello 1</a></li>
<li><a href='#'>Secondo livello 2</a></li>
<li><a href='#'>Secondo livello 3</a></li>
<li><a href='#'>Secondo livello 4</a></li>
<li><a href='#'>Secondo livello 5</a></li>
</ul>
</li>
<li><a href='#'>Elemento 4</a>
<ul>
<li><a href='#'>Secondo livello 1</a></li>
<li><a href='#'>Secondo livello 2</a></li>
<li><a href='#'>Secondo livello 3</a></li>
<li><a href='#'>Secondo livello 4</a></li>
<li><a href='#'>Secondo livello 5</a></li>
</ul>
</li>
<li><a href='#'> Elemento 5</a>
<ul>
<li><a href='#'>Secondo livello 1</a></li>
<li><a href='#'>Secondo livello 2</a></li>
</ul>
</li>
<li><a href='#'> Elemento 6</a>
<ul>
<li><a href='#'>Secondo livello 1</a></li>
<li><a href='#'>Secondo livello 2</a></li>
<li><a href='#'>Secondo livello 3</a></li>
</ul>
</li>
<li><a href='#'>Elemento 7</a> <ul>
<li><a href='#'>Secondo livello 1</a></li>
<li><a href='#'>Secondo livello 2</a></li>
<li><a href='#'>Secondo livello 3</a></li>
<li><a href='#'>Secondo livello 4</a></li>
<li><a href='#'>Secondo livello 5</a></li>
</ul>
</li>
</ul>
</nav>
</div>
</div>

Ora cliccate su SALVA MODELLO e visualizzate l'anteprima per vedere se nella home page del vostro blog, sotto all'intestazione, è visibile il menù orizzontale a tendina come quello che potete vedere nella DEMO che vi ho messo qui sotto.



Se il menù vi compare potete tornare in MODIFICA HTML e sostituire tutti i cancelletti (#) con gli URL delle etichette che volete collegare al vostro menù. Se non vi compare probabilmente avete sbagliato qualcosa, ricaricate la copia di back up che avevate fatto all'inizio del tutorial e provate a riseguirlo dall'inizio.

La struttura del menù può essere modificata a vostro piacimento purchè il codice mantenga questa sintassi. Anche i colori possono essere modificati a vostro piacimento, dovete solo cercare i codici dei colori nel codice e sostituirli con quelli che più si adattano ai colori del vostro blog.

Visto? Non è stato semplice come vi avevo promesso? Spero che il tutorial vi sia di aiuto e che sia semplice da seguire come era nelle mie intenzioni.

Se questo tipo di post vi piacciono fatemi sapere cosa vorreste vedere nei prossimi tutorial e cercherò di accontentarvi appena avrò un momento di tempo libero.

Baci baci
LEGGI POST

venerdì 19 giugno 2015

SOLARI: filtri fisici o filtri chimici? Informatevi e scegliete consapevolemente!

Buongiorno bellezze, oggi parliamo di estate e di sole, e quando si parla di estate e di sole viene da se che si debba parlare anche di SOLARI.

SOLARI: filtri fisici o filtri chimici? Informatevi e scegliete consapevolemente!

Negli ultimi giorni si è scatenata su facebook e su alcuni forum una polemica, che personalmente trovo sterile e fine a se stessa, a seguito della pubblicazione di un articolo da parte delle ragazze di Vanity Space ove si spiega, con un linguaggio molto semplice e accessibile ai più, cosa siano i filtri fisici utilizzati da ormai molti brand bio ed ecobio per la produzione di creme solari e affini.

L'articolo di Vanity Space scritto da Elena Rossi: Filtri Fisici tra mito e realtà
L'articolo di Vanity Space scritto da Elena Rossi: Filtri Fisici tra mito e realtà
Al giorno d'oggi i consigli su cosa fare per prendere una bella tintarella si sprecano in ogni dove. Credo che ormai tutti sappiano che non ci si debba esporre ai raggi solari senza una adeguata protezione, anzi sarebbe ideale mettere la protezione solare anche in città e non solo quando si va al mare o al lago. Sentiamo da qualsivoglia trasmissione o leggiamo in tantissime riviste il decalogo del buon vacanziero, con suggerimenti (ottimi per carità!) come: non esporsi al sole dalle 11.00 alle 16.00, bere molta acqua, applicare la protezione solare ogni due ore, proteggere sempre gli occhi con gli occhiali da sole, bla bla bla.

Ma a parte le solite regole che ormai sappiamo tutti a memoria come fossero i dieci comandamenti sappiamo come sono formulate le protezioni solari che utilizziamo?
Negli ultimi anni con il dilagare della "moda" del bio si sente spessissimo parlare di filtri fisici contrapposti ai filtri chimici. Ma cosa sono i filtri fisici? E cosa sono i filtri chimici?
Come funzionano i diversi filtri
In questa sede non vi spiegherò cosa siano gli uni o gli altri, non vi dirò se secondo me sono meglio i filtri fisici o quelli chimici, tantomeno vi darò suggerimenti su quale brand acquistare per l'estate 2015. Il mio intento è piuttosto quello di ricordare a tutte voi di INFORMARVI sempre quando si parla di make up e beauty care, ma non solo! L'informazione deve essere il nostro pane quotidiano. Grazie all'informazione e alla conoscenza avremo così la possibilità di poter sempre SCEGLIERE CONSAPEVOLMENTE quello che acquistiamo e quello che utilizziamo per la nostra pelle, per il nostro corpo e, perchè no, anche per la nostra mente.

Informatevi, Informatevi, Informatevi, Informatevi, Informatevi

Nell'articolo che vi ho linkato sopra viene spiegato con parole molto semplice come vengono ricavati e lavorati gli elementi che costituiscono i filtri fisici dei solari comunemente detti "naturali" o "minerali".

Personalmente sono molto curiosa di natura quindi vado costantemente alla ricerca di informazioni che soddisfino le mille domande che mi autopongo quando acquisto qualcosa, come in questo caso i solari da utilizzare non solo per me ma per tutta la mia famiglia, compresa la mia piccolina che non ha nemmeno un anno. Ergo, quando ho letto l'articolo di Vanity non ho scoperto nulla di nuovo, ma ho semplicemente avuto la certezza di quanto avevo personalmente "scovato" in rete.

La conoscenza rende liberi (cit. Einstein)

Ricordatevi ragazze che per fare qualsiasi scelta LIBERAMENTE e CONSAPEVOLMENTE dovete sapere, conoscere, avere informazioni neutre e oggettive. Diffidate delle pubblicità! Diffidate delle attività di marketing! Diffidate delle guru del tubo che vi dicono cosa acquistare, quando acquistarlo e quando usarlo. Nessuno sa meglio di voi di cosa hanno bisogno la vostra pelle e il vostro corpo. Siamo tutte diverse e non è detto che quello che qualcuno ritiene ottimo per sè lo sia anche per voi. Ma come vi dicevo sopra, per fare delle scelte soggettive, consapevoli e non influenzate dovete avere le nozioni necessarie per valutare i prodotti che pensate di acquistare.
Non fate come quelle mamme che danno il Fruttolo ai loro bimbi piccolini, che non vogliono mangiare la frutta, credendo che sia una valida e corretta alternativa. Sapete quanta frutta contiene un Fruttolo? Se non lo sapete ve lo dico io, un Fruttolo contiene il 4,1% di frutta (o meglio di purea di frutta) del peso totale, quindi su un vasetto di 50 gr contiene si e no 2 grammi di frutta! Avete letto bene 2 grammi, circa l'equivalente della punta di un cucchiaino.

Ommmmmiodio vi prego ragazze non fate questo!


E allora mi chiedo:

  • c'è davvero qualcuno che crede che gli ingredienti dei filtri fisici vengano "coltivati", raccolti e utilizzati senza processi industriali che ne inquinino la "naturalità"?
  • c'è davvero qualcuno che crede che i filtri minerali non abbiano il minimo impatto ambientale?
  • c'è davvero qualcuno che crede che basti indossare magliettina e cappello per proteggersi dagli effetti pericolosi e deleteri dei raggi solari?
Onestamente pensavo che la risposta a tutte le domande qui sopra fosse NO! ma da quello che ho letto in rete in questi giorni mi devo ricredere. Ho letto moltissimi commenti che recitavano più o meno così: "ma come anche i filtri fisici hanno un impatto ambientale? Io credevo che in quanto naturali non fossero inquinanti!"

Ragazze in rete si trova di tutto e di più, basta fare attenzione alle fonti, quindi mi raccomando non lasciate che siano altri a imbeccarvi cosa è bene e cosa è male. Nessuno ha la verità eccelsa in tasca, specie in tema di solari, quindi basta fare una piccola ricerchina e potrete imparare qualsiasi cosa. Imparate a farvi delle vostre opinioni critiche sulla base di quanto leggete e apprendete, INFORMATEVI A FATE SCELTE CONSAPEVOLI

Per iniziare a capirci qualcosa in più in fatto di sole, raggi solari, protezione solare, raggi UVA, UVB, UVC e così via, vi consiglio di dare uno sguardo al post di Barbara Lover of Beauty SOLARI: FILTRI FISICI E FILTRI CHIMICI ! che trovo fatto molto bene, con linguaggio semplice e comprensibile da tutti.

Quindi mi raccomando, ragazze che siano filtri chimici o filtri fisici, che sia protezione con SPF alto o basso a seconda del vostro fototipo, non esponetevi mai ai raggi solari senza protezione e senza sapere cosa vi state spalmando sulla pelle.



Baci baci
LEGGI POST